Dal 2018 PoPlab inaugurerà la serie di percorsi formativi MdP sui Maestri della Produzione, in architettura e design, con l’approfondimento dei dettagli costruttivi di edifici realizzati da famosi progettisti che si sono confrontati con il tema dell’Architettura Prodotta.

L’obiettivo del corso è “imparare facendo”: lo studio di un componente architettonico sarà dunque occasione per introdurre i partecipanti all’utilizzo di strumenti quali Rhinoceros, Grasshopper, BIM, Solidworks e di alcune delle CNC presenti in laboratorio. Allo stesso tempo ripercorrere il lavoro di un Maestro dell’Architettura servirà per conoscere approfonditamente le sue modalità progettuali e la connessione tra la scala macro – dell’edificio – e la scala micro del dettaglio.
Nell’introduzione si presenterà il tema di progetto, spiegando idea dell’architetto, vincoli e parametri della produzione, un possibile approccio parametrico realizzato con Grasshopper, materiali utilizzati, processo costruttivo.
A seguire i partecipanti impareranno gli strumenti fondamentali dei software, con l’obiettivo di applicarli immediatamente per il ridisegno del dettaglio scelto.
Infine nell’ultima parte del corso si lavorerà per ricostruire il dettaglio con l’uso delle macchine CNC abbinate ad altri strumenti del laboratorio PoPlab.
In un percorso crossover si passerà quindi dallo studio del dettaglio al ridisegno, fino alla realizzazione del prototipo con l’utilizzo di macchine CNC.

La serie dei percorsi formativi MdP – Maestri della Produzione, è nata in PoPlab nell’ambito del progetto di ricerca e implementazione di competenze SMART-BIM, finanziato dalla Regione Veneto nel 2016.

 

Si ricorda che PoPlab nel 2016 è risultato vincitore del Bando della Regione Veneto POR – parte FESR 2014-2020 / Azione 1 – Ricerca, Sviluppo Tecnologico e Innovazione. DGR 827 del 31/05/2016.

Azione 1.4.1/B – Sostegno alla creazione e al consolidamento di start-up innovative ad alta intensità applicazione di conoscenza e alle iniziative di spin-off della ricerca / Sub Azione B – Consolidamento start-up

Con il progetto: SMART-BIM: GESTIRE IN MODO INTELLIGENTE GLI EDIFICI PER MIGLIORARE L’IMPATTO AMBIENTALE E SOCIALE