1 settembre 2017 - BIM, NEWS

PoPlab Architettura

Da settembre 2017 PoPlab apre un nuovo ramo d’azienda che si occuperà di progettazione architettonica.

Grazie al bando POR vinto nel 2016 il team di PoPlab ha implementato le proprie competenze integrando in modo specifico il metodo della Progettazione Parametrica Ambientale (PED – Parametric Environmental Design) con la piattaforma BIM (Building Information Modeling). Il progetto di ricerca portato avanti dal laboratorio ha visto l’integrazione in un unico processo di lavoro i software Rhinoceros e Grasshopper per la fase preliminare di progettazione, il passaggio al BIM per la fase definitiva – abbinato a tools energetici per l’ottimizzazione delle risorse – e infine la connessione con la valutazione di impatto ambientale (SROI), per la misurazione del grado di benessere dell’utente.

Mettere a punto questo processo di lavoro, con il massimo grado di interoperabilità tra strumenti digitali, significa poter garantire riduzione dei tempi di progetto e controllo totale di tutti gli aspetti connessi allo stesso. La consapevolezza del percorso garantisce inoltre la costruibilità e il controllo dei costi e dei tempi in fase di cantiere.

Lo studio dei dettagli, fino alla prototipazione dei nodi strutturali principali, indica la stretta connessione tra l’oggetto architettonico e i componenti che lo andranno a definire.

 

Si ricorda che PoPlab nel 2016 è risultato vincitore del Bando della Regione Veneto ​POR – parte FESR 2014-2020 / Azione 1 – Ricerca, Sviluppo Tecnologico e Innovazione. DGR 827 del 31/05/2016.

​Azione 1.4.1/B – Sostegno alla creazione e al consolidamento di start-up innovative ad alta intensità applicazione di conoscenza e alle iniziative di spin-off della ricerca / Sub Azione B – Consolidamento start-up

Con il progetto:​ SMART-BIM: GESTIRE IN MODO INTELLIGENTE GLI EDIFICI PER MIGLIORARE L’IMPATTO AMBIENTALE E SOCIALE